AIR NEWS

Adriatica Ionica Race 2021: Lorenzo Fortunato firma il successo finale!

La terza ed ultima tappa della Adriatica Ionica Race, la gara a tappe ideata e promossa da Moreno Argentin con il supporto delle Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna, nonchè con il sostegno di ENIT, Ente Nazionale per il Turismo che si corre sulle Rotte della Serenissima, ha celebrato il talento di Lorenzo Fortunato (EOLO Kometa) che succede nell’albo d’oro a Ivan Ramiro Sosa e Mark Padun.

La frazione degli sterrati si è decisa allo sprint e ha premiato per la seconda volta in tre giorni Elia Viviani (Naz. Italia) che ha battuto al fotofinish Jakub Mareczko (Vini Zabù). Completa il podio Davide Martinelli (Astana Premier Tech).

LA CRONACA – Lo start ufficiale della tappa odierna è stato dato in Piazza Castello a Ferrara. Subito dopo aver lasciato la città di Ferrara si sono portati al comando quattro atleti: Riccardo Carretta (CTF), Riccardo Bobbo e Giacomo Garavaglia (Work Service Marchiol Vega) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Désirée Fior).

Nei tratti di sterrato sono rimasti in avanscoperta solo Matteo Zurlo e Giacomo Garavaglia con un vantaggio massimo di due minuti mentre alle loro spalle il gruppo si frazionava in più tronconi. La coppia ha proseguito di comune accordo fino ai meno cinque chilometri dal traguardo quando il lavoro della nazionale italiana ha ricompattato il plotone.

Epilogo allo sprint con un duello fino all’ulitimo metro tra Elia Viviani e Jakub Mareczko: sulla linea d’arrivo di Comacchio è servito il fotofinish per decretare la vittoria finale del veronese Elia Viviani, leader della nazionale azzurra.

Invariata, invece, la classifica generale con Lorenzo Fortunato (EOLO Kometa) che, grazie alla vittoria di ieri sulla Cima Grappa, ha mantenuto la maglia blu e si è aggiudicato l’Adriatica Ionica Race 2021 davanti alla coppia dell’Astana Premier Tech composta da Merhavi Kudus e Vadim Pronskiy.

LE INTERVISTE 
– “Lo avevo detto che ci tenevo a far bene anche in questa tappa. Negli sterrati il gruppo si è allungato ma poi ci siamo ricompattati in vista del traguardo. In volata è stato un bel testa a testa con Mareczko e sono felice di essere riuscito a firmare il bis” ha commentato dopo il traguardo Elia Viviani“Faccio i complimenti agli organizzatori per aver inserito i tratti di sterrato che erano molto ben curati e hanno aggiunto un pò di pathos alla tappa. Il gruppo si è allungato ma non siamo riusciti a spezzarlo come era accaduto due anni fa. Alla fine tutto si è risolto allo sprint e ora posso guardare avanti con fiducia e entusiasmo”.

Festeggiato anche da Alberto Contador, Lorenzo Fortunato entra di diritto nell’albo d’oro della Adriatica Ionica Race precedendo in classifica generale l’eritreo Merhawi Kudus e il kazako Vadim Pronskiy (Astana Premier Tech): “Il successo di ieri mi ha consentito di conquistare la prima posizione. Oggi grazie al fantastico lavoro dei miei compagni di squadra sono riuscito a tenere sotto controllo la corsa e a portare a casa una vittoria bellissima. Ora mi aspetta il campionato italiano di Imola dove voglio mettere a frutto questa ottima condizione fisica”.

Prima in ammiraglia e poi ai piedi del podio per festeggiare il successo del proprio pupillo, ad impreziosire il parterre degli ospiti della Adriatica Ionica Race 2021 era presente a Comacchio anche Alberto Contador: “Lorenzo è un ragazzo che ha grande talento. Ieri ha centrato un successo importantissimo per la propria carriera e oggi ha completato il capolavoro grazie al lavoro di tutta la squadra. Questa è una gara a tappe molto bella e spettacolare, Moreno Argentin e i suoi collaboratori meritano i complimenti per quanto sono riusciti a fare in questi giorni”.

Felice e soddisfatto Moreno Argentin che a fine giornata può fare un bilancio più che positivo della Adriatica Ionica Race 2021: “Quando abbiamo iniziato ad organizzare questa edizione siamo partiti con mille dubbi legati al Covid-19 e abbiamo dovuto affrontare tantissime difficoltà. La scelta di dar vita a tre tappe di alta qualità, curate sin nei minimi dettagli, ci ha premiato perchè è stato un format vincente con cui abbiamo premiato degli atleti di grande talento e abbiamo valorizzato gli splendidi territori che abbiamo attraversato. Voglio ringraziare le Regioni di Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, tutti gli sponsor a partire da Geo&Tex 2000, Gruppo Gabetti e FSA per essere stati al nostro fianco e tutti i nostri collaboratori che a vario titolo hanno reso possibile tutto questo”.

Ordine d’arrivo 3^ Tappa AIR 2021:
1° Elia Viviani (Naz. Italia) 3h19’23”
2° Jakub Mareczko (Vini Zabù)
3° Davide Martinelli (Astana Premier Tech)
4° Enrico Zanoncello (Bardiani CSF)
5° Marco Canola (Gazprom Rusvelo)
6° Giulio Masotto (Zalf Euromobil Désirée Fior)
7° Matevz Govekar (Tirol KTM)
8° Luca Pacioni (EOLO Kometa)
9° Vadim Pronskiy (Astana Premier Tech)
10° Cristian Rocchetta (General Store Essegibi F.lli Curia)

Classifica generale finale AIR 2021:
1° Lorenzo Fortunato (EOLO Kometa) 11’19″56″
2° Merhawi Kudus (Astana Premier Tech) a 2″
3° Vadim Pronskiy (Astana Premier Tech) a 6″
4° Giovanni Carboni (Bardiani CSF) a 17″
5° Filippo Zana (Bardiani CSF) a 42″
6° Alessandro Monaco (Bardiani CSF) a 50″
7° Luca Covili (Bardiani CSF) a 1’17”
8° Eduardo Sepulveda (Androni Sidermec) a 1’29”
9° Andrea Garosio (Bardiani CSF) a 1’34”
10° Davide Rebellin (Work Service Marchiol Vega) a 1’42”

I titolari delle maglie delle classifiche speciali:
Classifica generale – Maglia Blu Geo&Tex2000: Lorenzo Fortunato (Eolo Kometa)
Classifica giovani – Maglia Bianca Gabetti: Vadim Pronsky (Astana)
Classifica  scalatori – Maglia Verde ENIT: Lorenzo Fortunato (Eolo Kometa)
Classifica velocisti – Maglia Rossa FSA: Elia Viviani (Italia)

IL VINCITORE DI TAPPA
Elia Viviani, 32 anni, veronese di Vallese di Oppeano.
Professionista dal 2010, ha conquistato quest’oggi la sua sesta affermazione all’Adriatica Ionica Race. Nel 2016 si è laureato Campione Olimpico nella specialità dell’Omnium; nel 2019 ha conquistato il titolo di Campione Europeo su strada ad Alkmaar (Olanda).

IL VINCITORE DELLA CLASSIFICA FINALE
Lorenzo Fortunato, 25 anni, bolognese è un giovane scalatore che si è messo in luce sin dalle categorie giovanili. Ha debuttato tra i professionisti nel 2019 con la maglia della Neri Sottoli Selle Italia KTM.
Il 22 maggio scorso ha conquistato il suo primo successo tra i professionisti aggiudicandosi la 14^ tappa, Cittadella – Monte Zoncolan replicata ieri con la vittoria sul Monte Grappa con cui ha ipotecato il successo nella classifica finale della Adriatica Ionica Race 2021.